Csk in grande spolvero al Trofeo Okinawa

Csk in grande spolvero al Trofeo Okinawa

Si è tenuto a Torino il 28° Trofeo Okinawa di Karate, gara Nazionale di Kata (forme) individuali e a squadre e Kumite (individuale). Oltre 500 i partecipanti.

Il Csk Busto Arsizio si è presentato con un gruppo di 10 atleti al primo appuntamento fuori regione della stagione e non ha mancato l’obbiettivo di distinguersi in diverse categorie.

 

Nei Kata, Riccardo Maccarrone si è classificato 2° tra le cinture verdi cadetti, anche Chiara Aianiè salita sul secondo gradino del podio tra le cinture marroni esordienti, in una categoria molto difficile, e con un verdetto arbitrale non unanime.

Capolavoro nel Kata a squadre unificato maschile e femminile blu/marroni e nere. La compagine del Csk è giunta al primo posto con il trio composto da Chiara Aiani, Alessia Crespi e Ilaria Serra.

 

Anche il Kumite ha riservato grandi soddisfazioni per il Centro Studi Karate di Busto. Maccarrone, alla sua prima esperienza nella specialità, dopo aver vinto l’emozione ha trionfato anche nella sua categoria, primo classificato nelle cinture verdi/blu +65 kg cadetti, mentre Ismaele Faiz, nella categoria speranze cinture nere -65 kg, dopo due incontri favolosi ha perso in finale, ottenendo un ottimo secondo posto.

Una questione tutta di “casa” Csk è stata invece la finale delle cinture marroni esordienti -45 kg: prima classificata Ilaria Serra , seconda Chiara Aiani, mentre nella stessa classe di età ma nei +45 kg, Alessia Crespi è giunta seconda.

Tra le cinture nere seniores (- 70 kg), le categorie più ambite per il livello dei partecipanti, il Csk ha presentato due atleti: Emanuele Dierna, eliminato al primo turno, peraltro non in buone condizioni fisiche, e Marco Labbate che ha ottenuto la vittoria più bella della giornata. Dopo tre incontri sempre in crescendo, l’atleta della società bustocca ha dovuto faticare non poco in finale per avere la meglio su un avversario davvero ostico.

Un fine giornata da incorniciare oltre che per Marco Labbate anche per tutto lo staff del Csk. Sia il presidente Patrizia Taddeo che il Direttore Tecnico Paolo Busacca hanno seguito i ragazzi in questa difficile trasferta torinese, che è stata molto positiva e ha dato indicazioni utili per il prosieguo della stagione appena iniziata.

Fonte: www.informazioneonline.it